Servizi Educativi

I Servizi Educativi nascono nel 1998 con l’ istituzione, da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Centro per i Servizi Educativi del Museo e del Territorio, centro permanente di studio e documentazione sull’ educazione al patrimonio culturale che svolge un ruolo di coordinamento dei Servizi Educativi Territoriali.
I Servizi Educativi della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria svolgono, in base agli articoli 118 e 119 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, attività di educazione al patrimonio nazionale, nello specifico dei beni storici, artistici ed etnoantropologici della Calabria e delle opere della Galleria Nazionale di Cosenza.
In particolare, l’art. 119 individua nella scuola l’interlocutore privilegiato favorendo, tra Soprintendenza e Istituzioni scolastiche, omogeneità nella formazione, nella ricerca, nella didattica e nell’ impostazione delle metodologie.
Stipulano, a seguito dell’ accordo quadro del 20 marzo 1998, convenzioni con scuole, di ogni ordine e grado, per arricchire i piani dell'offerta formativa elaborando progetti annuali e pluriennali, percorsi didattici, predisponendo materiali e sussidi audiovisivi, organizzando moduli formativi e di aggiornamento dei docenti.
Attuano tirocini di formazione e di orientamento - progetto formativo, stages, d'intesa con l’ Università degli Studi della Calabria, con la Regione e gli Enti pubblici territoriali.
Curano prodotti editoriali, audiovisivi e multimediali.
I Servizi Educativi svolgono attività didattica e visite guidate nella Galleria in occasione di mostre ed eventi.